Via di Coiano 19 - Prato
Mar / Mer / Ven 16:30 - 19:30 ; Sab 10:00 - 12:30

Dieci consigli per un Natale Ovale

Diciamoci la verità. A Natale diventiamo tutti un po’ più tradizionalisti (e forse anche più buoni). Per un giocatore di rugby così come per un genitore di un rugbista i momenti di pausa durante la stagione regolare quasi non esistono, impegnati a girare in lungo e in largo i campi dell’Italia Ovale è molto probabile arrivare a Natale col fiato corto. Ecco allora dieci consigli utili per un sereno Natale ovale.

  1. Antivigilia con il Derby d’Italia: domenica 23 dicembre si gioca a Parma il derby fra Benetton e Zebre. Le due squadre al vertice del rugby italiano stanno affrontando una stagione più che positiva e questo match può rappresentare una buona occasione per vedere una partita stuzzicante. Su DAZN o allo stadio è un evento da non perdere.
  2. Corsa ai regali dal divano di casa: qualcuno dovrebbe istituire una cura per disturbo post traumatico da stress da regali. Se il pensiero delle code in macchina e in negozio vi rende nervosi, allora state comodi, usate il vostro telefonino e regalate materiale da rugby con gli shop online. Noi consigliamo: www.lovell – rugby.co.uk, www.therugbycatalog.com, www.rugbyoutlet.it. Occhio ai tempi di spedizione, forse siete fuori tempo massimo e vi toccherà comunque imprecare in coda sulla declassata.
  3. Una poltrona per due : il Film natalizio per eccellenza. Un Dan Aykroyd superbo, un Eddie Murphy frizzante, una Jamie Lee Curtis bellissima. Da circa 10 anni basta sintonizzarsi su Italia 1 alle 21.00 del 24 dicembre e troverete un film che non passa mai di moda. Educate i vostri figli anche alle tradizioni. Dunque spegnete il Tablet, oscurate i Minions e fuggite dalla musica di Fedez. Se vostro figlio vi chiede questo, riportatelo sulla retta via e incollatelo davanti ad Una poltrona per due.
  4. Il Panettone è meglio del Pandoro: i canditi sono uno stile di vita. Il panettone ha una storia che il volgare pandoro si sogna. In epoca di fitness e cibi dietetici forse è meglio ricordarvi che il panettone generalmente possiede tra le 330 e le 360 calorie per 100 grammi, mentre il pandoro arriva fino a 410 calorie. Se poi ve ne fregate delle calorie, allora andate sul torrone che di calorie in media ne ha 460.
  5. Le spalline ed i guantini non sono un regalo: se avete scelto di regalare a vostro figlio dei guantini o delle protezioni per le spalle, sappiate che non servono a migliorare le prestazioni ne a proteggere dal freddo ne a tenere la palla incollata alle mani. Forse state sprecando i vostri soldi. Se volete rinforzare le spalle affidatevi ai nostri preparatori fisici e per controllare meglio il pallone ci penseranno gli educatori !
  6. NO dieta: il rugby è uno sport che col cibo va a nozze. Da settimane ormai i telegiornali ci dicono quanto mangiare, quanto dormire, quanto spendere durante le festività. Il nostro suggerimento è: mangiate con gusto, dormite in abbondanza e concedetevi qualche strappo alla regola. E’ vacanza per tutti e non vi conviene farlo diventare un momento di stress.
  7. SI rugby: forse venti anni fa era più semplice mollare l’attività sportiva dal 23 dicembre al 7 gennaio. Se ci pensate invece allenarsi durante le vacanze ha i suoi vantaggi. Non c’è la scuola, potete
    facilmente spurgare le calorie in eccesso, e gli allenamenti natalizi sono sempre molto divertenti. Chi non fa sport con più tempo libero a disposizione è un tacchino!
  8. Stampate le foto: Gispi ha la fortuna di avere molti genitori in grado di fare foto bellissime. I ricordi dei vostri figli in azione meritano di trovare spazio in album veri, oppure di essere ingranditi e incorniciati, perchè il rischio di lasciare le immagini più belle dell’infanzia in enormi archivi digitali è concreto. E’ un’idea regalo molto gradita.
  9. Una camminata sul Monte Ferrato: uscite la mattina presto, andate al parco di Galceti e arrivate a piedi sulla cima del Monte Ferrato. Quaranta minuti di passeggiata arricchita dalla cosiddetta “aria buona”,  in città ma in realtà fuori dal mondo. Importante: lasciate lo smartphone a casa. Il selfie in altura risparmiatelo per quando sarete in grado di scalare le vette dell’Himalaya.
  10. Svuotate le cantine: ogni rugbista ha il suo corredo di maglie, t shirt, pantaloncini, palloni ecc. ecc. . Ogni mamma ha il suo bel da fare nel trovare spazio per i cimeli sportivi di suo figlio. Per Natale provate a comprendere quali sono gli indumenti e gli oggetti che non vi servono più e regalateli a chi può averne bisogno. Se vi ricordate che i rugbisti hanno il cuore grande, allora avrete centrato in pieno i valori del Natale.